Velieri alla fonda
La bufera
 
Pittore - scultore - disegnatore
 

ANCHISE PICCHI - GRAFICA

Fin dall'età di cinque anni, Anchise Picchi è stato spinto al disegno da una passione, come lui stesso racconta, irrefrenabile. Abitava allora, con la famiglia, in quel di Crespina e la campagna toscana stimolava l'artista bambino a cimentarsi a riprodurre sui muri del casale dove abitava, ciò che vedeva e amava: figure della sua famiglia, animali, alberi, sogni... Da allora ha sempre disegnato, ininterrottamente. Quasi il "segno" fosse per lui un secondo linguaggio, senz'altro un modo naturale per esprimere sensazioni, fantasie, stati d'animo. Il libro di grafica da poco pubblicato raccoglie una parte della mole di schizzi, studi, bozzetti, appunti che l'autore ha eseguito nella sua lunga attività artistica. Molti sono finiti nelle mani di chi, al momento dell'esecuzione, aveva la fortuna di trovarsi vicino all'autore... Abbiamo cercato di dare un ordine: cronologico, per tecnica, per soggetto. Sempre confortati dal consenso e dalla revisione dell'autore. Qui, per brevità di spazio, riportiamo alcuni dei lavori di grafica. dai più lontani a quelli ultimi, eseguiti quando ormai la vista dell'artista comincia a scemare, costringendolo a "rifugiarsi", come lui dice, nel buio; intendendo, cioè, di esser costretto all'uso di rapporti chiaroscurali molto forti che tuttavia, nelle esperte mani dell'autore, portano a realizzazioni di una sintesi unica e di una ancor più incisiva suggestività

 

 "Il disegno non è la linea o il tratto che segue la matita o il pennello, ma l'equilibrio e la disposizione delle masse, i rapporti di luce e d'ombra, dei chiari e degli scuri. Ciò che comunemente s'intende per disegno è, in genere, mero grafismo e calligrafismo. Là dove muore la luce, anche se il disegno eccelle, là muore l'Arte" (Anchise Picchi)

 

DISEGNI

 
Raccoglitrici
 
 
Il matto sull'asino
Fienaiola
Pioggia e nebbia
 
     
chi siamo | © Tutti i diritti riservati | Contact Us | ©2006 Anchisepicchi.com



GRAFICA

Cose vecchie

A. Picchi - Cose vecchie , lapis Negro su tavola.

La lettura

A. Picchi -La lettura, penne colorate e pastello su tavola.

Strada a Castell'Anselmo di Collesalvetti

A. Picchi - Strada a Castell'Anselmo di Collesalvetti, lapis Negro su carta.

L'incendio degli sterpi

A. Picchi - L'incendio degli sterpi, penna nera su carta.